LE UNIFORMI METROPOLITANE DEL REGIO ESERCITO DALLA RIFORMA BAISTROCCHI ALL'INIZIO DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE 1933-1940 Visualizza ingrandito

LE UNIFORMI METROPOLITANE DEL REGIO ESERCITO DALLA RIFORMA BAISTROCCHI ALL'INIZIO DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE 1933-1940

S. Coccia. , Introduzione di N. Pignato

23,00 €

Al momento non disponibilie

Codice: 013H161
ISBN: 6778
Autore: S. Coccia. , Introduzione di N. Pignato
Editore: Stato Maggiore Esercito
Lingua Italiano
Rilegatura Rilegato

Il presente studio si fonda essenzialmente su documenti fotografici che illustrano nei minimi particolari gli oggetti di vestiario ed equipaggiamento del periodo inaugurato dalle radicali innovazioni apportate alle uniformi dal Generale di Corpo d'Armata Federico Baistrocchi, quando fu nominato Segretario di Stato alla Guerra e Capo di Stato Maggiore dell'Esercito. L'autore inquadra il materiale da lui raccolto in base alle disposizioni susseguitesi nella seconda metà degli anni '30, mettendo in evidenza sia le uniformi e gli equipaggiamenti regolamentari sia le "divise fuori ordinanza", che si discostavano da quanto indicato nei regolamenti. Questo lavoro esamina le uniformi delle truppe metropolitane escludendo quelle coloniali: l'esame delle nuove uniformi adottate in quegli anni è preceduto da alcune note sull'organizzazione militare dell'epoca e sulle motivazioni che indussero i responsabili del tempo tanto a mutare radicalmente la foggia dell'uniforme grigio-verde quanto ad adottarne di nuove (come le 6tenute estive) o ripristinare quelle da cerimonia.

30 altri prodotti della stessa categoria: