ITALIAN SMALL ARMS Visualizza ingrandito

ITALIAN SMALL ARMS

R.Riccio

87,00 €

Of the First and Second World Wars

  • Codice: 231A031
  • ISBN: 9780764345838
  • Autore: R.Riccio
  • Editore: SCHIFFER
  • Note: Completamente illustrato a colori
  • Formato: 23 x 29
  • Lingua: Inglese
  • Rilegatura: Rilegato Con Sovracc.
  • Pagine: 224
  • Anno di pubblicazione: 2020

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

Codice: 231A031
ISBN: 9780764345838
Autore: R.Riccio
Editore: SCHIFFER
Note Completamente illustrato a colori
Formato 23 x 29
Lingua Inglese
Rilegatura Rilegato Con Sovracc.
Pagine 224
Anno di pubblicazione 2020

Questo è il primo lavoro completo per affrontare le armi leggere italiane utilizzate durante la prima e la seconda guerra mondiale. Descrive ogni arma e copre la storia dello sviluppo e l'uso di tutte le pistole, fucili, mitragliatrici e mitragliatrici italiane progettate prodotte e usate durante entrambi i conflitti, nonché prototipi di armi straniere utilizzate dagli italiani. Altre appendici coprono baionette, accessori, marcature, munizioni, impianti per la produzione di armi leggere, designer italiani di armi leggere, sintesi di produzione e appunti per collezionisti. Include molte fotografie inedite e informazioni di base sui produttori di armi leggere, sugli impianti di produzione di munizioni e sui progettisti.

This is the first comprehensive work, in either English or Italian, to address Italian small arms used during World War I and World War II. It describes each weapon and covers the developmental history and use of all Italian designed and produced pistols, rifles, submachine guns and machine guns used during both conflicts, as well as prototype weapons and foreign weapons used by the Italians. Other appendices cover bayonets, accoutrements, markings, ammunition, small arms manufacturing facilities, Italian small arms designers, production summaries, and collector’s notes. It includes many previously unpublished photographs and background information on small arms producers, ammunition production facilities, and designers. In addition to the new material, it also corrects previously published errors about Italian weapons.