DONNE DI FRONTE ALLA GUERRA Visualizza ingrandito

DONNE DI FRONTE ALLA GUERRA

S.Bartoloni

24,00 €

Pace, diritti e democrazia

  • Codice: 014G330
  • ISBN: 9788858127612
  • Autore: S.Bartoloni
  • Editore: Laterza
  • Formato: 15 x 20
  • Lingua: Italiano
  • Rilegatura: Brossura
  • Pagine: 175

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

Codice: 014G330
ISBN: 9788858127612
Autore: S.Bartoloni
Editore: Laterza
Formato 15 x 20
Lingua Italiano
Rilegatura Brossura
Pagine 175

A differenza dei tanti uomini pronti a misurarsi in quella che considerarono un’eroica ed elettrizzante avventura, le donne italiane non invocarono la guerra. Ci fu poi un gruppo di utopiste, legate a una rete internazionale di militanti, che avanzò una ferma critica al sistema di potere maschile. Per quella élite di femministe e di suffragiste erano gli uomini a capo dei governi e della diplomazia, che sceglievano di dirimere i conflitti tra le nazioni attraverso lo strumento della guerra, a provocare dolore e spargimenti di sangue. Per questo motivo, negli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento e nel corso del primo conflitto mondiale, chiesero più diritti e più democrazia per le donne e sollecitarono la loro partecipazione nelle decisioni sulle vicende nazionali e internazionali.