L’ESERCITO PIEMONTESE Visualizza ingrandito

L’ESERCITO PIEMONTESE

A.Melani-E.ricciardi

20,00 €

Vol.2 La Cavalleria

  • Codice: 015H030-2
  • ISBN:
  • Autore: A.Melani-E.ricciardi
  • Editore: Soldiershop
  • Note: tavole a colori
  • Formato: 17 x 24
  • Rilegatura: Brossura
  • Pagine: 80

Al momento non disponibilie

Avvisami quando disponibile


Ai sensi del Regolamento UE 2016/679, compilando ed inviando questo form, dichiaro di avere preso visione dell’informativa e di acconsentire al trattamento dei miei dati personali, nei limiti e per le finalità indicati nella Privacy Policy

Codice: 015H030-2
ISBN:
Autore: A.Melani-E.ricciardi
Editore: Soldiershop
Note tavole a colori
Formato 17 x 24
Rilegatura Brossura
Pagine 80

L’Armata Sarda risorta dopo la Restaurazione non come vero esercito nazionale, ma per la tutela degli interessi Sabaudi, non resse alla prima prova bellica del 1848-1849 contro l’Austria. Tuttavia, con un imponente serie di riforme sino al 1859, promosse dall’iniziativa del Generale Alfonso La Marmora, fu trasformata in uno strumento moderno ed efficiente al servizio di un’azione politica che aveva come scopo la realizzazione di uno stato Italiano in grado di stare al passo con gli altri stati europei. Quindi l’armata di Goito, Custoza e Novara diede prova di potere rappresentare un modello sul quale il Generale Manfredo Fanti creò poi il nuovo Regio Esercito Italiano.