PER DIO, L'IMPERATORE E LA PATRIA Visualizza ingrandito

PER DIO, L'IMPERATORE E LA PATRIA

P.Ganz-D.Girardini

16,50 €

Viaggio sulle tracce di Sepp Innerkofler

  • Codice: 123G090
  • ISBN: 9788832239188
  • Autore: P.Ganz-D.Girardini
  • Editore: Itinera Progetti
  • Note: 50 fotografie a colori
  • Formato: 15 X 21
  • Lingua: Italiano
  • Rilegatura: Brossura
  • Pagine: 108
  • Anno di pubblicazione: 2021

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

Codice: 123G090
ISBN: 9788832239188
Autore: P.Ganz-D.Girardini
Editore: Itinera Progetti
Note 50 fotografie a colori
Formato 15 X 21
Lingua Italiano
Rilegatura Brossura
Pagine 108
Anno di pubblicazione 2021

Questo libro racconta una ricerca, quasi un’esplorazione sul campo e nella memoria, attorno alla vita di un uomo e alla sua storia ormai fuori dal tempo. Paolo Ganz e Daniele Girardini, taccuini e carte topografiche alla mano, scalano montagne, indagano archivi e incontrano gli ultimi testimoni di una vicenda che, da più di cent’anni, divide gli studiosi e l’opinione pubblica austriaca. Chi era Sepp Innerkofler, lo stimato albergatore precursore del turismo in Val di Sesto, la guida che tutti gli scalatori dell’epoca volevano accanto o il soldato che, ormai cinquantenne, a capo della sua Pattuglia Volante, salì le Dolomiti per servire l’imperatore Francesco Giuseppe? Forse, al di là dell’agiografia popolare, semplicemente un uomo, un uomo del suo tempo. Ma persino la sua morte, avvenuta in circostanze tanto oscure quanto ormai impossibili da ricostruire con esattezza, ci rimanda di questo figlio delle montagne un’immagine mitica, quasi santificata da parole antiche, e ormai desuete, quali sacrificio, onore e disciplina. Nessuno potrà ormai strappare il velo di silenzio che, per motivi che oggi possiamo soltanto immaginare, impedì ai componenti della Pattuglia Volante di raccontare, al rientro dalla fatale missione, gli ultimi momenti di Sepp; e nemmeno questo libro riuscirà mai a raggiungere l’intento. Ma per la prima volta la vicenda umana e militare di questo figlio del Secolo Breve trova spazio tra le pagine di un libro che si legge come un romanzo. Sepp Innerkofler, il grande Standschütze, cadde sul Monte Paterno il 4 luglio 1915 ma, a quanto pare, la sua leggenda, e forse anche il suo fantasma, continuano ad aggirarsi tra i canaloni e le cime delle Dolomiti.