SOLDIERS ON TWO WHEELS Visualizza ingrandito

SOLDIERS ON TWO WHEELS

W.Blasi

75,00 €

Motorcycles in the Austrian Federal Army of the first Republic (1920-1939)

  • Codice: 449CZ013
  • ISBN: 9783902526427
  • Autore: W.Blasi
  • Editore: VERLAG MILITARIA
  • Note: Illustrazioni a colori e in b/n
  • Formato: 25 x 29.7
  • Lingua: Inglese
  • Rilegatura: Rilegato Con Sovracc.
  • Pagine: 320

Al momento non disponibilie

Avvisami quando disponibile


Ai sensi del Regolamento UE 2016/679, compilando ed inviando questo form, dichiaro di avere preso visione dell’informativa e di acconsentire al trattamento dei miei dati personali, nei limiti e per le finalità indicati nella Privacy Policy

Codice: 449CZ013
ISBN: 9783902526427
Autore: W.Blasi
Editore: VERLAG MILITARIA
Note Illustrazioni a colori e in b/n
Formato 25 x 29.7
Lingua Inglese
Rilegatura Rilegato Con Sovracc.
Pagine 320

320 pagine illustrate dedicate a un capitolo sconosciuto della storia automobilistica austriaca, vale a dire l'uso di motociclette in campo militare. Dal 1903, il primo uso delle due ruote dalla k.u.k. Armee all'esercito della Prima Repubblica sino al 1938. Si apprendono dati sinora ignoti circa la sperimentazione e l’approvvigionamento militari di moto (vedi le Puch 800 e le 350 GS ove questo libro diventa una preziosa fonte di informazioni anche sui modelli civili). Altre marche (LAG e Delta Gnome) non ebbero successo nell'esercito della Prima Repubblica, mentre la casa BMW ebbe incontrastato favore nell'esercito, nella polizia e nella gendarmeria. In momenti di difficoltà economiche e di sconvolgimenti politici, tuttavia nelle forze armate austriache ebbero ingresso marche straniere (NSU, James, Harley-Davidson e Guzzi). Frutto di uno studio pluriennale dell'autore in archivi privati e statali, il libro svela particolari inediti di questa storia austriaca e militare delle due ruote, nei suoi risvolti politici, tecnici ed economici, legati allo sviluppo dell'industria militare (e non solo) di quella nazione.

This 320-page illustrated work is dedicated to an unexplored chapter in Austria’s vehicular history, namely the use of motorcycles in the military. The time span reaches from 1903 and the first deployment of two-wheeled vehicles on manoeuvres in the k.u.k. Army, through the Federal Army of the First Republic and the Austrian motorcycles deployed between 1938 and 1945, right up to the demise of the despatch rider in 2008 in Austria’s Second Federal Army. The text is complemented by numerous contemporary photographs as well as graphics and colour photographs of historical motorcycles related to the military from private collections. Here the reader can discover new and hitherto unknown facts about the testing and purchasing of motorcycles such as, for example, the background of the development of the Puch 800 and the 350 GS. This means that this work on military motorcycles is at the same time a valuable source of information on the civilian models produced by the Puch Works in Graz. The varied perception of Puch motorcycles by their users is particularly significant. Other Austrian brands (LAG and Delta-Gnom) were unable to make their mark in the Federal Army of the First Republic. In an era of economic hardship and political upheaval, the occasional foreign brand also reached the Federal Army, for example NSU, James, Harley-Davidson and Moto Guzzi.