LE NAVI DA BATTAGLIA AUSTRO-UNGARICHE NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE Visualizza ingrandito

LE NAVI DA BATTAGLIA AUSTRO-UNGARICHE NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

M.Zelaschi

34,00 €

1914-1918

  • Codice: 010E726
  • ISBN: 9788877723291
  • Autore: M.Zelaschi
  • Editore: AVIANI
  • Note: Illustrazioni in B/n
  • Formato: 21 x 29,7
  • Lingua: Italiano
  • Rilegatura: Rilegato
  • Pagine: 384
  • Anno di pubblicazione: 2021

Codice: 010E726
ISBN: 9788877723291
Autore: M.Zelaschi
Editore: AVIANI
Note Illustrazioni in B/n
Formato 21 x 29,7
Lingua Italiano
Rilegatura Rilegato
Pagine 384
Anno di pubblicazione 2021

“Opera prima” di un preparato e appassionato autore triestino, Le Navi da Battaglia Austro-Ungariche si evidenzia con particolare positività nel panorama della pubblicistica storico-navale italiane per non comuni doti di completezza ed esaustività abbinate ad un’iconografia di prim’ordine e ad una veste grafica allo stesso tempo completa e sobriamente elegante.

Questo sintetico giudizio mette in luce i numerosi aspetti positivi di questo bel volume che meritano di essere approfonditi ed esaminati perché non sempre è dato poter recensire un testo navale contraddistinto, allo stesso tempo, da contenuti validamente sviluppati e da una veste editoriale che lo pone nella fascia alta di questo genere di pubblicazioni.

Sebbene all’estero l’argomento sia già stato trattato in volumi in lingua inglese e tedesca, sino ad oggi mancava sul mercato italiano un libro completo sull’argomento: Marco Zelaschi colma questa lacuna con un corposo volume edito dalla Casa Editrice Aviani & Aviani di Udine, non nuova nella realizzazione di volumi storico-militari di elevata qualità.

Sebbene gli asset militari dell’Austria-Ungheria avessero soprattutto valenze terrestri, la KuK Marine immise in servizio, dall’Ottocento sino agli anni della Grande Guerra, numerose navi dalle buone qualità generali e dal consistente armamento, in taluni casi equivalenti alle analoghe costruzioni delle altre Marine mondiali di quel periodo.

In particolare, alle iniziali Tegetthoff e Kronprinz Erzherzog Rudolf (riconducibili alle tipologie della “corazzata a casamatta” e della “corazzata a torri”), fecero seguito le pre-dreadnought delle classi “Habsburg”, “Erzherzog” e “Radetszky” e le più note dreadnought della classe “Tegetthoff”: un complesso di sedici unità la maggior parte delle quali prestò servizio nel corso della Grande Guerra in Adriatico.

Ogni singola classe è descritta dettagliatamente dal punto di vista tecnico e operativo con l’ausilio di una grande quantità di dati tecnici tabulati e approfondite schede su ogni tipologia di sistema d’arma imbarcato.

Il corredo iconografico è quanto mai vasto e di elevata qualità: grazie alle dimensioni del volume le fotografie sono nitidamente stampate a grandi dimensioni e le tavole tecniche relative alle navi e alle artiglierie (come pure le numerose cartine) sfruttano al meglio il formato “A4” del volume, con una vantaggiosa soluzione grafica a tutta pagina analoga a quella applicata anche nelle pubblicazioni della Casa Editrice di “STORIA militare”.

Si tratta di un ottimo volume, tutto “triestino”, che nasce dalla collaborazione dell’autore con Enti, Cantieri e Musei del capoluogo giuliano e, soprattutto, con l’Associazione Marinara Aldebaran – benemerita istituzione storico-navale cittadina – che ha messo a disposizione il suo vastissimo archivio di piani costruttivi e fotografie anche per il tramite di diversi suoi soci, molti dei quali amici e collaboratori di lunga data di “STORIA militare”.

Le Navi da Battaglia Austro-Ungariche è un libro che non può mancare nella biblioteca dei cultori della storia della Marina austro-ungarica ma che sarà senz’altro apprezzato anche dai modellisti e da tutti gli appassionati di un irripetibile momento della storia navale a cavallo tra la seconda metà del secolo XIX e gli anni del primo conflitto mondiale.