UN SECOLO DI TRENI ITALIANI IN JUGOSLAVIA TRA GUERRA E PACE Visualizza ingrandito

UN SECOLO DI TRENI ITALIANI IN JUGOSLAVIA TRA GUERRA E PACE

D.Jelercic

54,00 €

.

  • Codice: 010F667
  • ISBN: 9788885068476
  • Autore: D.Jelercic
  • Editore: ETR
  • Formato: 24.5 X 29
  • Lingua: Italiano
  • Rilegatura: Rilegato
  • Pagine: 260

Al momento non disponibilie

Avvisami quando disponibile


Ai sensi del Regolamento UE 2016/679, compilando ed inviando questo form, dichiaro di avere preso visione dell’informativa e di acconsentire al trattamento dei miei dati personali, nei limiti e per le finalità indicati nella Privacy Policy

Codice: 010F667
ISBN: 9788885068476
Autore: D.Jelercic
Editore: ETR
Formato 24.5 X 29
Lingua Italiano
Rilegatura Rilegato
Pagine 260

In ambito ferroviario l’influsso italiano nei Balcani risale agli inizi del XX con la costruzione di una piccola linea ferroviaria a scartamento ridotto nel Montenegro. Ma è nell’arco del 1941 che le Ferrovie dello Stato si troveranno ad esercitare più di 500 km di linee a scartamento normale e più di 200 km a scartamento ridotto, dovendo provvedere in brevissimo tempo, a mettere in piedi tutta la struttura necessaria per il loro esercizio. Oltre al parco rotabili, un elemento essenziale era la protezione delle ferrovie, al cui scopo furono costruiti appositi mezzi blindati ferroviari. Sulla scorta di documenti e fotografie inediti l’autore presenta questo tassello poco conosciuto ed ignorato della storia ferroviaria italiana.