LA CECCHINA DELL’ARMATA ROSSA Visualizza ingrandito

LA CECCHINA DELL’ARMATA ROSSA

L.Pavlicenko

22,00 €

Prefazione Martin Pegler

  • Codice: 121S334
  • ISBN: 9788862886482
  • Autore: L.Pavlicenko
  • Editore: Odoya
  • Note: Illustrazioni in B/n
  • Formato: 15.5 X 20.5
  • Lingua: Italiano
  • Rilegatura: Brossura
  • Pagine: 315
  • Anno di pubblicazione: 2021

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

Codice: 121S334
ISBN: 9788862886482
Autore: L.Pavlicenko
Editore: Odoya
Note Illustrazioni in B/n
Formato 15.5 X 20.5
Lingua Italiano
Rilegatura Brossura
Pagine 315
Anno di pubblicazione 2021

Ljudmila Pavličenko è stata la più implacabile e precisa cecchina dell’Armata Rossa. Tra i personaggi di spicco a prendere parte alla Seconda Guerra Mondiale, è unanimemente riconosciuta come la sniper di maggior successo di tutti i tempi, Eroe dell’Unione Sovietica e insignita dell’Ordine di Lenin.
Nel giugno 1941, quando Hitler entrò in guerra contro l’URSS, Ljudmila lasciò gli studi universitari e scelse di diventare una delle 2.000 cecchine del suo paese. Dopo pochi mesi di servizio nell’esercito combatté per 80 giorni nella battaglia di Odessa, dove arrivò a contare 187 vittime tra i ranghi nazisti, ed era solo l’inizio: in un anno di combattimenti eliminò 309 nemici, tra cui 29 tiratori scelti.
Pavličenko descrive con precisione le sfide affrontate e superate dai combattenti dell’Armata Rossa nel corso della guerra sul fronte orientale; un’autobiografia avvincente che contiene pagine tragiche ed eroiche, con Odessa e l’assedio di Sebastopoli protagonisti.
Oltre al suo impegno sul campo di battaglia, è stata promotrice di campagne di sensibilizzazione sociale, di raccolte fondi ed eventi, al fine di esaltare lo sforzo bellico russo in tutto il mondo. È infatti ricordata anche come la prima cittadina dell’Unione Sovietica a essere ricevuta da un presidente degli Stati Uniti d’America, Franklin D. Roosevelt.