GLI ASSI AUSTRO-UNGARICI DELLA GRANDE GUERRA Visualizza ingrandito

GLI ASSI AUSTRO-UNGARICI DELLA GRANDE GUERRA

18,00 €

Al momento non disponibilie

Avvisami quando disponibile


Ai sensi del Regolamento UE 2016/679, compilando ed inviando questo form, dichiaro di avere preso visione dell’informativa e di acconsentire al trattamento dei miei dati personali, nei limiti e per le finalità indicati nella Privacy Policy

Codice: 004D116
ISBN: 9788861021266
Autore:
Editore: Leg
Lingua Italiano
Rilegatura Brossura

Allo scoppio della prima guerra mondiale, la forza aerea dell'Austria-Ungheria era costituita da soli 35 velivoli; successivamente, l'industria aeronautica dell'Impero ne produsse un numero limitato e di scarsa qualità. In una prima fase, i piloti austro-ungarici che operavano sui fronti serbo e russo, di fronte a una controparte che disponeva di pochi aeroplani e ancor più antiquati di quelli del nemico, ottennero un discreto successo. Malgrado la caduta della Serbia, nel 1915, dopo la dichiarazione di guerra dell'Italia, l'Austria-Ungheria continuò a misurarsi su due fronti: contro quello italiano, statico, e contro il ben più fluido fronte russo. Questo libro (che è la traduzione del fascicolo pubblicato nella collana Aircraft of the Aces della Osprey con il titolo "Austro-Hungarian Aces of World War 1", nostro codice 228D084-46) evidenzia come gli assi imperial-regi della caccia si batterono con valore e spesso con risultati notevoli, nonostante le pesanti difficoltà determinate dalla situazione geograf6ica, dal clima e dalle condizioni operative.